Don McCullin goes digital

Letteralmente una leg­genda vivente, Don McCullin, prende in mano per la prima volta a 77 anni (quasi 78) una mac­china digi­tale.. Un video pro­mo­zio­nale di Canon (McCullin gioca infatti con una 5DMk3 e diverse otti­che fisse) che ha comun­que il pre­gio di riper­cor­rere alcuni degli scatti più belli di un foto­grafo che ha fatto la sto­ria e di vederlo in azione! Poco importa che McCullin sia sto­ri­ca­mente un foto­grafo Nikon (tant’è vero che nel 1968 una Nikon che por­tava al collo fermò un pro­iet­tile), sen­tirlo par­lare a vederlo avvi­ci­narsi alle nuove tec­no­lo­gie con lo spi­rito e l’entusiasmo di un bam­bino fanno dimen­ti­care velo­ce­mente le bat­ta­glie di marca (soprat­tutto al cospetto di chi ha pas­sato la vita tra le bat­ta­glie vere..)

July 19th, 2013 by Gianluca Colla

BAGAGLIO A MANO, COME FARE LA MAGIA…

Un lungo lavoro di diverse (fin troppe!) set­ti­mane in India mi ha tenuto lon­tano dal web e dal blog, e così cerco adesso di cor­rere ai ripari…sfruttando il lungo viag­gio per un nuovo post. Infatti, oggi par­liamo di baga­gli a mano. Il pro­blema, come qual­siasi foto­grafo mai salito su un aereo ben sà, risiede nei limiti impo­sti dalle com­pa­gnie aeree, sia a livello di dimen­sioni, sia a livello di peso. Le dimen­sioni mas­sime sono più o meno stan­dard per tutte le com­pa­gnie, ovvero 56x45x25cm, anche se sui voli interni e con le com­pa­gnie low-cost, pos­sono ridursi note­vol­mente, da 50x40x20cm, fino alla dimen­sione “lil­li­pu­ziana” di 48x36x20 cm. Il peso varia invece dai 12kg (rara­mente) pas­sando per i 7 o 8kg (di norma) fino ai 5kg (diverse low cost e voli interni).

Borsa fotografica ThinkTank Airport Antidote aperta con attrezzatura Canon all'interno

L’assignment in India era deci­sa­mente una sfida a livello di “minia­tu­riz­za­zione” di baga­glio, in quanto oltre all’attrezzatura che porto nor­mal­mente, mi era richie­sto di rea­liz­zare tanto video, al punto da deci­dere di por­tare una reflex dedi­cata a que­sto uso, oltre tutto il mate­riale per la regi­stra­zione audio (alzi la mano chi regi­stra audio per i video usando il micro­fono incor­po­rato della reflex…)   Per evi­tare pro­blemi di sorta, ho deciso di tenere le dimen­sioni minime del baga­glio a mano come stan­dard, poi­ché il mio lungo viag­gio pre­ve­deva diversi auto­bus, treni, e soprat­tuto aero­plani molto pic­coli per voli interni, e ho cer­cato di “com­pri­mere” tutta l’attrezzatura in uno zaino magico… oggi non più in pro­du­zione ma for­tu­na­ta­mente com­prato prima che uscisse di scena.. il ThinkTank Airport Antidote.

Borsa fotografica ThinkTank Airport Antidote con appoggiato sopra un MacBookAir 11 polliciCome si vede dalla foto qui sopra, sullo zaino è appog­giato il mio MacBookAir 11″, ne con­se­gue che le dimen­sioni sono molto con­te­nute! infatti sono 42x31x18 cm,  que­sto zaino rispetta infatti le dimen­sioni minime del baga­glio a mano, ma in com­penso per­mette di sfrut­tare ogni cen­ti­me­tro cubo meglio di qual­siasi altra borsa che ho mai pro­vato. Il video a fondo pagina dimo­stra come, con un minimo di buona volontà e qual­che ora di trai­ning al Tetris (chi non ha mai gio­cato alzi la mano) si pos­sano vera­mente met­tere un sacco di cose den­tro uno zai­netto tutto som­mato pic­colo e discreto. Ovviamente non si può pre­ten­dere di avere ogni oggetto in uno scom­parto dedi­cato, qual­cosa all’interno della borsa và pur “impi­lato”, il fine ultimo è gua­da­gnare spazio.

Borsa fotografica ThinkTank Airport Antidote e materiale contenuto al suo interno (a fondo pagina la lista del mate­riale qui sopra)

Un det­ta­glio non indif­fe­rente è il peso: inca­strare il mate­riale per ridurre lo spa­zio è fat­ti­bile, ridurre il peso no… a sca­pito degli 8 chi­lo­grammi a dispo­si­zione dalla com­pa­gnia con cui volavo, il mio zaino ne pesava 15… giu­sto per dare un idea, pra­ti­ca­mente tanto quanto il baga­glio che ho spe­dito in stiva (con vestiti e mate­riale per 8 set­ti­mane) che ne faceva 16 di Kg… :-D . In que­sti caso, arri­vati al banco del check-in, è sem­pre bene por­tare lo zaino con disin­vol­tura, magari su una sola spalla, facendo finta che non pesi nulla…sperando che l’operatore al desk creda alle nostre doti di attori.. In ogni caso, qui il video dell “impacchettamento”:

Per finire, come già men­zio­nato in altre cir­co­stanze, di norma ho una borsa per il viag­gio ed una (in vali­gia) per lavo­rare sul campo. In que­sto caso usavo una Domke della serie “Rugged”: infatti ho sco­perto che in India le borse nere in qual­che modo “sto­nano” con i colori locali, men­tre qual­cosa più sui toni del marrone-beige-verde si mime­tizza meglio con i colei e gli usi autoc­toni. Ciò detto… buon viag­gio a tutti!

Questa la lista del mate­riale den­tro il ThinkTank Airport Antidote:

  1. Canon Eos 5D Mk3
  2. Canon Eos 5D Mk3
  3. Canon EF 100 mm Macro f2.8 L IS
  4. Canon EF 24/70 mm f2.8 L II
  5. Canon EF 200 mm f 2.8 L II
  6. Canon EF 50mm f1.4
  7. Canon EF 17/40 mm f 4 L
  8. Canon EF 15 mm f 2.8
  9. Canon Eos 5D Mk2
  10. Canon Speedlite EX 600 RT
  11. Canon Speedlite EX 600 RT
  12. piede per flash
  13. piede per flash
  14. Canon ST-E3
  15. cari­ca­bat­te­rie
  16. cari­ca­bat­te­rie
  17. 4x bat­te­rie extra
  18. LensPen clea­ner
  19. Rogue Elastici per gela­tine flash
  20. Rogue kit com­plete gela­tin per flash
  21. Rogue Flash Bender
  22. Zoom H2 regi­stra­tore Audio
  23. Piedistallo per Zoom
  24. Microfono Lavalier Sennheiser ME-4
  25. espo­si­me­tro Sekonic L308S
  26. por­ta­schede 4 x CF Sandisk Extreme Pro 8GB (95Mb/sec)
  27. por­ta­schede 6 x SD Sandisk Extreme Pro 16GB (95Mb/sec)
  28. por­ta­schede “rici­clato” come porta bat­te­rie AA
  29. HD WD 500 Gb USB 2
  30. HD WD 500 Gb USB 2
  31. HD WD 1Tb USB 3
  32. HD WD 1Tb USB 3
  33. cavi USB2 e USB 3
  34. let­tore shede CF e SD Trascendent USB 3
  35. scatto remoto Canon
  36. don­gle TriggrerTrap
  37. cavo TriggrerTrap
  38. iPhone 4S
  39. ali­men­ta­tore iPhone
  40. cavo iPhone
  41. adat­ta­tore Thunderbolt/Ethernet
  42. chia­vette Usb 3 varie
  43. ali­men­ta­tive MacBookAir 11″
  44. MacBookAir 11″ 8Gb Ram Intel i7 2Ghz (non fotografato)
April 5th, 2013 by Gianluca Colla

Anteprima Nuova Canon Mirrorless

Imminente annun­cio di una nuova mir­ror­less da Canon? non amo troppo i rumors e le anti­ci­pa­zioni non con­fer­mate, ma que­sta mi incu­rio­si­sce pro­prio, sem­bra che il 23 luglio sarà ufficiale. O forse no, tutta una bufala? Comunque vale sem­pre il solito discorso: mag­giori pro­dut­tori entrano in un seg­mento, più cre­sce la com­pe­ti­ti­vità in quel seg­mento, migliori saranno i pro­dotti e mag­gior bene­fi­cio ne trar­ranno gli utenti finali, ovvero… noi!

Per ora le info a riguardo sono poche, sen­sore APS-C sul tipo della EOS 650D, nuovo attacco EF-M (su cui con adat­ta­tore potreb­bero essere mon­tate le otti­che EF), un pan­cake 22mm f2 (che diven­te­rebbe un 35mm f2) e pur­troppo sem­bre­rebbe nes­sun mirino ottico… infatti per ora solo Fuji si può van­tare di un mirino ottico come si deve!

UPDATE:

In aggiunta a quanto già scritto, oltre al già citato 22mm, sem­bra sarà annun­ciato anche uno zoom 18-55mm, che cor­ri­spon­de­rebbe all’incirca ad un 28–90 sul fullframe.

Inoltre, dalle ulte­riori imma­gini che sono tra­pe­late (mi domando sem­pre se tra­pe­lano o ven­gono fatte tra­pe­lare…) sem­bre­rebbe che la mac­china abbia pochis­simi con­trolli e che sia vera­mente mini­mal: che lo schermo abbia delle fun­zioni touch?

July 20th, 2012 by Gianluca Colla

Le otti­che Canon per il video

Per chi rea­lizza video con Canon, un utile video con qual­che con­si­glio sulle otti­che da usare…  

SMAPP — 5 Killer Canon Lenses from still­mo­tion on Vimeo.

June 28th, 2012 by Gianluca Colla

VIDEO e BOKEH por­tati all’estremo

Se qual­cuno pen­sava (me incluso) che il bokeh alla fin fine lo si può modi­fi­care ma più per gioco che per altro, ecco qui un video che mette ben in evi­denza cosa si può fare con quella merce più rara chia­mata crea­ti­vità… con una grande dose di mar­tel­la­mento musi­cale!

May 16th, 2012 by Gianluca Colla

LIGHT LEAK 5DMK3: ARRIVA LA SOLUZIONE!

Canon ha con­cluso l’analisi di alcuni lotti di 5Dmk3 che pre­sen­tano un’infiltrazione di luce in con­di­zioni di scatto par­ti­co­lari, variando l’esposizione (vedi que­sto post). Le mac­chine inte­res­sate sono quelle in cui la sesta cifra del numero seriale è un 1 o un 2 (xxxxx1xxxxxx oppure xxxxx2xxxxxx) Sebbene l’infiltrazione possa rap­pre­sen­tare un reale pro­blema in casi molto par­ti­co­lari (ambiente molto buio e luce diretta pun­tata sul display supe­riore) per chi lo volesse da metà Maggio è pos­si­bile far con­trol­lare gra­tui­ta­mente la pro­pria mac­china da Canon.

Qui di seguito il comu­ni­cato uffi­ciale (NOTA: i con­tatti indi­cati nel comu­ni­cato sono solo per i cit­ta­dini statunitensi)

To Users of the Canon EOS 5D Mark III Digital SLR Camera

Thank you for using Canon pro­ducts. Concerning the EOS 5D Mark III digi­tal SLR camera, when the LCD panel illu­mi­na­tes in extre­mely dark envi­ron­ments, the displayed expo­sure value may change. Canon has con­clu­ded the inve­sti­ga­tion of this phe­no­me­non, and this announ­ce­ment informs you of our fin­dings as descri­bed below.

Phenomenon

In extre­mely dark envi­ron­ments, if the LCD panel illu­mi­na­tes, the displayed expo­sure value may change. However, based on the results of exten­sive testing this change in expo­sure value will not noti­cea­bly affect the cap­tu­red image.

Affected Product

Canon EOS 5D Mark III Digital SLR Camera *Products whose sixth digit in the serial num­ber is 1 or 2 are affec­ted. For exam­ple, “xxxxx1xxxxxx” or “xxxxx2xxxxxx”.

Support

Under almost all shoo­ting con­di­tions (inclu­ding dark envi­ron­ments) this phe­no­me­non will not affect your cap­tu­red ima­ges. However, if you would like Canon to inspect your camera, we will pro­vide this ser­vice free of charge upon request begin­ning in mid-May. Please con­tact Canon using the infor­ma­tion below to request ser­vice. This infor­ma­tion is for resi­dents of the United States and Puerto Rico only. If you do not reside in the USA or Puerto Rico, please con­tact the Canon Customer Support Center in your region.

Please regi­ster the EOS 5D Mark III. By regi­ste­ring, we will be able to notify you via email when ser­vice upda­tes are avai­la­ble. If you already regi­ste­red, please ensure you are opted-in to receive the notification.

Thank you, Customer Support Operations

Canon U.S.A., Inc

Information for Inquiries

Canon Customer Support Center

Phone:    1–800-OK-CANON

Email:     carecenter@cits.canon.com

For addi­tio­nal sup­port options: www.usa.canon.com/support

April 25th, 2012 by Gianluca Colla

Workshop: LEARNING THE LIGHT

19/20 Mag­gio 2012  - LEARNING THE LIGHT — otte­nere il mas­simo dalla luce artificiale

Un wee­kend dedi­cato a farsi amica la luce del flash, ed altre fonti di luce arti­fi­ciale, per crearsi una luce spe­ciale qua­lora gli eventi non ce la forniscano…

Come si usano i flash por­ta­tili? come si può otte­nere una buona illu­mi­na­zione? come si bilan­ciano con la luce ambiente? Il corso è rivolto a tutti i foto­grafi che non vogliono dipen­dere dalla sola luce ambiente, ma essere in grado di creare in ogni situa­zione, soprat­tuto in viag­gio, una bella luce anche quando non ci viene “for­nita” dall’ambientazione in cui ci si trova, per poter sem­pre otte­nere un’immagine con una luce speciale.

Si impa­rerà ad utliz­zare il flash e altre luci arti­fi­ciali d’uso comune, e soprat­tutto si impa­rerà ad usarlo in modo natu­rale, senza che ne sia evi­dente l’utilizzo, sia come unica fonte di luce sia misce­lato ad altre sor­genti lumi­nose (natu­rali e non).

Partendo dalle tec­ni­che base di illu­mi­na­zione, arri­ve­remo a mostrare come si pos­sono illu­mi­nare anche i sog­getti più impen­sati come la Torre di Pisa. Il corso non sarà basato su una marca par­ti­co­lare, e le nozioni apprese si potranno appli­care a qual­siasi sistema e luce disponibile.

Temi affron­tati:

  • per­chè il flash
  • cos’è il flash
  • quali flash
  • speed­li­tes (flash portatili)
  • i fon­da­menti
  • flash in automatico
  • flash in manuale
  • modi­fi­care la luce
  • colo­rare la luce
  • mul­ti­flash
  • luci alter­na­tive, diver­tenti ed economiche

Il corso si terrà il sabato 19 e dome­nica 20 mag­gio 2012 (h 09:00/13:00 — 14:30/19:00) presso:

Corte Aperta delle Vaje - via Cigarini, 6 - 42100 Reggio Emilia

Il costo del corso è €400, ed include il work­shop, mate­riale didat­tico, cof­fe­break e due pranzi. Rimangono a carico dei par­te­ci­panti le cene, l’alloggio e quanto non indi­cato; l’iscrizione è valida al momento del paga­mento della caparra, pari al 40% del corso (€160): ulte­riori det­ta­gli e infor­ma­zioni pra­ti­che (come arri­vare, sug­ge­ri­menti sul dor­mire, etc) ver­ranno for­niti in seguito all’iscrizione. Il numero mas­simo di par­te­ci­panti è di 10 per­sone. Per infor­ma­zioni ed iscrizioni:

info@gianlucacolla.eu

April 23rd, 2012 by Gianluca Colla

Come fun­ziona l’AUTOFOCUS delle NUOVE CANON EOS

A chi come me ha com­prato (o è ancora in attesa) di una 5dMk3, qual­che punto di domanda sull’avanzatissimo sistema auto­fo­cus sarà pur venuta… e nono­stante la let­tura del manuale (‘na pizza…) aiuta parec­chio, riman­gono diverse domande nell’aria. Come sem­pre suc­cede, molte opzioni (mol­tis­sime, in que­sto caso) se da un lato aiu­tano a coprire pra­ti­ca­mente tutte le situa­zioni di messa a fuoco dispo­ni­bili, dall’altro lato ren­dono la vita un pochino più dif­fi­cile in quanto biso­gna cono­scere cosa ci viene messo a dispo­si­zione. Forse con­scia di ciò, ci viene in aiuto (in inglese) Canon stessa con que­sto white-sheet tutto dedi­cato alle varie fun­zioni e rego­la­zioni dell’AF della Eos 1DX, e che in buona parte sono appli­ca­bili anche da chi pos­siede la 5DMk3. Una spie­ga­zione iper-dettagliata, da leg­gere con calma, serve un pochino di tempo.

Buona let­tura e buon auto­fo­cus a tutti!

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MANUALE SULL’AUTOFOCUS

April 16th, 2012 by Gianluca Colla